Post

La casa ben presentata fa scendere i tempi di vendita

LA CASA BEN PRESENTATA FA SCENDERE I TEMPI DI VENDITA
Una casa ristrutturata aumenta il proprio valore fino al 19% (12% al netto delle spese per i lavori) e può fruttare un affitto più alto del 22% rispetto alla media. Non solo, secondo una simulazione di Immobiliare.it i tempi di vendita calano da 6,6 a 5,4 mesi e quelli di locazione da 4,6 a 3,5.


Sono stati ipotizzati due tipi di intervento su un bilocale di 52 mq in una grande città. Il primo “pacchetto” comprende il rifacimento del bagno, la tinteggiatura delle pareti, la revisione dell’impianto elettrico e alcuni infissi nuovi, per un costo medio stimato di 5.700 euro. Il risultato è un aumento di valore del 12% e il calo dei tempi di vendita da 6,6 a 6,1 mesi. Aggiungendo poi un “pacchetto comfort” composto da antifurto, condizionatore monosplit e zanzariere, del costo di altri 2mila euro, si aggiunge un ulteriore 7-8% ai valori di vendita e affitto, con i tempi che scendono rispettivamente a 5,4 e 3,5 mesi. Ipotizzando, in base a…

Testamento o donazione per lasciare i propri beni ai figli?

Immagine
Quando si decide di devolvere parte o l’intero patrimonio ai prossimi congiunti, il dubbio frequente è se sia più opportuno farlo già in vita tramite una donazione oppure lasciare un testamento in cui vengano assegnati i propri beni a parenti ed amici. Nell’uno o nell’altro caso è necessario rispettare la quota di legittima. Infatti il patrimonio ereditario si compone di una quota disponibile, che si può lasciare a chiunque si desideri, e di una quota indisponibile di beni, destinati dalla legge a determinati soggetti (coniuge, figli e ascendenti del defunto): la c.d. legittima o quota riservata. Questa quota non può essere intaccata nemmeno per volontà espressa del defunto.
Molto spesso la donazione di beni immobili non è consigliata nel caso in cui si voglia rivendere immediatamente il bene; questo perché la legge prevede la possibilità per gli eredi legittimi di richiedere la restituzione del bene donato qualora leda la propria quota di legittima. Per questo motivo le banche sono spe…

Proposta di acquisto e compenso del mediatore

Immagine
Spesso il venditore affida l’incarico di vendita a un’agenzia immobiliare per la ricerca di un potenziale acquirente. L’agente immobiliare, in possesso dell’incarico di vendita, cerca sul mercato i potenziali acquirenti, facendo sottoscrivere, di norma anche a più di un interessato, una “proposta d’acquisto”. Costituisce una seria proposta di acquisto quella che preveda il preventivo versamento della caparra del prezzo di vendita e le dovute informazioni sulla persona del proponente al fine di mettere il venditore nella condizione di verificarne la solvibilità e l’affidabilità. Con la proposta irrevocabile di acquisto il proponente acquirente si impegna a tenere ferma la proposta per un determinato periodo di tempo.

La proposta deve avere la forma scritta e devono essere presenti i seguenti elementi indispensabili: -Dati di venditore e acquirente; -indirizzo, descrizione e prezzo della casa; -Termine entro il quale il venditore deve accettare la proposta; -Tempi dei pagamenti, data e luogo…

Il mercato immobiliare valdostano situazione in ripresa

Immagine
Il boom immobiliare del 2007 è lontano e dopo 9 anni difficili nel 2016 la situazione sta migliorando.


Come è emerso nel convegno della FIAIP a Maison&Loisir nel 2007 il numero di compravendite di immobili residenziali si attestavano a n. 2511 unità compravendute, sino alle 1326 del 2015 perdendo un 47% del suo volume complessivo. Rispetto al 2015, il peggior anno dall’inizio della crisi, il 2016 ha infine prodotto un dato positivo, registrando un + 24% totalizzando 1652 transazioni, e di fatto recuperando il deficit che lo scorso anno si era riscontrato in Valle d’Aosta rispetto a quanto stava già accadendo nella maggior parte delle altre regioni d’Italia. I dati ufficiosi forniti dagli agenti immobiliari FIAIP per i primi mesi di quest’anno paiono confermare il trend positivo, con un consolidamento della domanda, sia di immobili residenziali che di casa vacanza.
A tal proposito gli stessi agenti immobiliari della FIAIP rimarcano alcuni fattori positivi nonostante persiste una debole…

I documenti necessari per vendere casa

Immagine
Innanzitutto il proprietario deve verificare se il bene che ha deciso di vendere proviene da:
COMPRAVENDITA Si è proprietari quando esiste un atto notarile che il notaio ha registrato presso l’Agenzia delle Entrate e successivamente lo ha trascritto presso la Conservatoria dei registri immobiliari.
SUCCESSIONE La denuncia di Successione è il documento che contiene l’elenco dei nominativi delle persone che hanno ereditato uno o più immobili e, in caso di vendita bisogna dotarsi  del precedente atto di acquisto dell’immobile.
DONAZIONE Uno dei tanti inconvenienti della donazione risiede nel fatto che se il donante ha più figli e non tutti sono stati soddisfatti alla stessa maniera gli eredi lesi hanno la possibilità, entro un certo numero di anni dalla morte del donante, di far valere i propri diritti chiedendo tramite giudice la revoca dell’atto di donazione. In linea di principio, può revocare l’immobile anche un creditore, nel caso in cui eventuali debiti contratti dal donante non siano…

Volete informazioni sulle biocase prefabbricate?

Immagine
L'Immobiliare Patrizia Diemoz, in collaborazione con Giuseppe BENCARDINO, rappresentante della ditta Biocase BARRA&BARRA, informano i loro clienti sulle case in bioedilizia. Nel video potrete capire quali materiali vengono utilizzati, le modalità di costruzione, come avviene il montaggio di una villa e le finiture interne e esterne degli immobili!


Patrizia Diemoz
Immobiliare Patrizia Diemoz

Quali sono i rischi e gli accorgimenti da seguire quando si acquista "sulla carta"?

Immagine
Informazioni preliminari e cautela negli acconti sono le parole chiave. E’ bene partire leggendo con attenzione il capitolato, per comprendere il più possibile le metodologie costruttive e la classe energetica. Ed è opportuno chiedere informazioni dettagliate sui costi di gestione e di riscaldamento. Occorre poi informarsi sull’impresa verificando tramite una visura camerale se ha anni di attività alle spalle, o chiedendo agli agenti di zona quali altri edifici abbia già costruito e commercializzato.

La legge obbliga il costruttore a consegnare una fideiussione all’acquirente nel momento del preliminare di compravendita: questa serve da garanzia in caso di fallimento, amministrazione straordinaria, concordato preventivo o liquidazione coatta. Nei fatti, però, la maggior parte delle trattative avviene senza questo elemento. Tanto è vero che la norma obbligherebbe a inserire, nel preliminare, gli estremi della fideiussione. Ma in caso di omissione, non sono previste sanzioni per l’impres…

Comprare con mutuo o affittare casa?

Immagine
La casa in cui si vive conviene affittarla o comprarla? Per evitare di fare una scelta legata all’emotività ci si può aiutare coi numeri. Che oggi sembrano consigliare l’acquisto. Il mix di prezzi e tassi ai minimi storici, la tassazione agevolata sulla prima casa, la concorrenza tra le banche nell’offerta di finanziamenti e i rendimenti risicati offerti dai Btp fanno pendere l’ago della bilancia verso l’acquisto con mutuo piuttosto che l’affitto. E ciò resta vero anche se la rata da sborsare per rimborsare il prestito può risultare più alta dell’affitto, soprattutto per le case di più ampia metratura. D’altronde, tolto il costo degli interessi e degli oneri per la compravendita, la parte versata per rimborsare il capitale è una sorta di piano di accumulo che si investe nel mattone. Il tutto è vero a condizione che si abbia una quota di capitale pari ad almeno il 20% del valore dell’abitazione. Senza dimenticare che per ammortizzare i costi dell’acquisto di una casa bisogna viverci pe…