Come vendere casa nei modi migliori?

Molti dei clienti che si rivolgono ad un’agenzia per vendere o affittare un immobile sono accomunati dalla medesima convinzione: “provare” a commercializzare l’immobile nello stato in cui si trova e rimandare nel tempo eventuali interventi di ripristino in base all’andamento delle trattative. Se l’obiettivo è quello di vendere o affittare nel più breve tempo possibile, al miglior prezzo ed alle condizioni più convenienti non ci si può permettere di “provare”.



Gli esperti in psicologia hanno dimostrato che le persone reagiscono in base alle emozioni e che formulano la loro propensione all’acquisto o all’affitto di un immobile nei primi 60/90 secondi del sopralluogo e, quindi, le chances si giocano in un lampo. Prima di immettere sul mercato un immobile, in particolare un’abitazione, bisogna essere certi che possa scatenare il cosiddetto “colpo di fulmine”. Solo il 5% dei compratori è infatti in grado di intravedere le potenzialità di un immobile e di visualizzare come potrebbe divenire; la maggior parte vede “cosa è” e non quello che potrebbe essere. Per questo motivo è essenziale che l’ambiente sia piacevole e interessante immediatamente. I modi per abbellire la propria casa non sono pochi e vanno studiati con molta cura, sopratutto se l’obiettivo è quello di venderla e quindi di renderla piacevole non più soltanto al nostro occhio ma a quello di chiunque entri a vederla. Rifare il look alla casa diventa allora una necessità. La compra-vendita immobiliare in Italia non è curata come in altri mercati. Sul mercato ci sono proprietà sporche, danneggiate, strapiene di cose inutili, spesso piene di fumo, muffa, proprietà che solo ad entrarci ci si sente a disagio. Fortunatamente ci sono degli espedienti come ad esempio quelli ottici, basati soprattutto sulle potenzialità del colore (un soffitto chiaro sembra più alto, un soffitto colorato dà personalità ad un ambiente minimal); non dimentichiamo, infine, le potenzialità dell'illuminotecnica, ossia della predisposizione di un'illuminazione artificiale che non solo completi quella che naturalmente entra dalle finestre, ma che serva ad arredare in modo attivo le stanze, valorizzando o minimizzando dei punti chiave.



Quando si pensa alla casa dei propri sogni gli aggettivi con cui la descriviamo sono: confortevole, luminosa, spaziosa, nuova, funzionale, pulita, ordinata, tranquilla, moderna, elegante... . Il venditore deve guardare la propria casa con occhi da “cliente”, deve cercare di essere obiettivo, eventualmente deve chiedere un parere all’agente immobiliare a cui pensa di rivolgersi che ha tutto l’interesse a concludere l’affare alle migliore condizioni e nel più breve tempo possibile. Le domande che bisogna porsi sono le seguenti: Comprereste o affittereste l’immobile nello stato in cui si trova? Vi conquista ancora per il comfort, la pulizia, la luminosità, ....? C’è qualcosa che Vi induce a pensare che l’immobile sia stato trascurato e che occorrano degli interventi di manutenzione? Come si presenta a chi per la prima volta varca la soglia? La competitività nel settore immobiliare nonché l’attuale rallentamento del mercato creano le premesse favorevoli affinché si affermino anche nel real estate le tecniche di marketing che forniscono le strategie, gli strumenti ed i metodi appropriati con cui affrontare un determinato mercato. La regola è quella delle sei "R": 
RIDURRE, 
RINFRESCARE, 
RIARREDARE, 
RIVALUTARE, 
RIPARARE, 
RIPULIRE. 
In conclusione una proprietà immobiliare, che segue quest'ultima regola, si può vendere più in fretta e al prezzo migliore.

                                                                  Patrizia Diemoz
                                                       Immobiliare Patrizia Diemoz